Bacheche porta avvisi: i consigli per scegliere quella più adatta


Le bacheche sono la soluzione espositiva pensata per esporre a parete, in modo ben visibile avvisi e informazioni di varia natura.

Si caratterizzano per un pannello di fondo, per lo più in acciaio o in sughero, dove si appendono uno o più fogli, fissandoli con calamite o puntine.

Questo sistema per esporre i fogli è talmente basico da risultare estremamente facile e veloce, chiunque senza il minimo sforzo potrà appendere, togliere, cambiare e riorganizzare i fogli.

In alcuni casi le bacheche sono delle vetrine, dotate di anta protettiva frontale per proteggere il contenuto, con possibilità di serratura per permettere solo agli autorizzati la gestione dei fogli esposti.

Non tutte le bacheche sono uguali, soprattutto quando si tratta di installazioni all’interno o all’esterno.

Per posizionamenti all’interno la scelta della bacheca è piuttosto facile: si tratta solo di individuare il formato e la finitura estetica preferita.

Qualche consiglio in più serve invece a chi deve scegliere una bacheca da collocare in contesti outdoor.

Posizionando la bacheca all’aperto bisogna fare i conti con la pioggia. Se la bacheca non è adatta all’uso esterno l’acqua entra, rovina gli avvisi e a lungo andare potrebbe risentirne anche la struttura della bacheca stessa..

Ecco alcune cose da sapere per bacheche da esterno:


ANTA


E’ fondamentale proteggere la bacheca con una chiusura ermetica, servono delle guarnizioni lungo il profilo per una tenuta stagna.

FONDO


La superficie di fondo ideale per l’esterno è l’acciaio: non arruginisce e può essere usato per il fissaggio dei fogli con magneti.
Superfici di fondo come il panno o il sughero vanno usate esclusivamente al chiuso.

TELAIO


La struttura della bacheca deve resistere agli agenti atmosferici. La scelta migliore per evitare corrosione, ossidazione e alterazioni superficiali si ha ricorrendo all’alluminio.

Clicca qui per vedere le bacheche disponibili.


Certificazione ESG:


Una bacheca posta all’aperto potrebbe dover fare i conti anche con urti: grandine, atti vandalici, scontri accidentali con oggetti contundenti, etc…

In questi casi il “tallone d’Achille” è rappresentato dall’anta che chiude frontalmente la bacheca: vetro, plexiglass o altri materiali plastici potrebbero non rappresentare uno scudo sufficiente quando la sollecitazione sale d’intensità.

Per dormire sonni tranquilli si deve scegliere bacheche con ante in vetro temperato, certificato ESG.

La sigla ESG indica proprio il vetro temperato di sicurezza, come quelli usati per i parabrezza delle auto per intenderci, che nell’eventualità in cui il vetro si rompe si frantuma in piccoli pezzetti arrotondati evitando di ferire chi è presente nei pressi.

Certificazione resistenza al fuoco:


Soprattutto nel contesto dei luoghi pubblici (palestre, scuole, teatri, uffici comunali, …) viene imposto il rispetto delle norme antincendio, estese anche alle bacheche ove presenti. Un’apprezzabile resistenza al fuoco è rappresentata dalla classificazione B1, associata ai materiali difficilmente infiammabili. Nel caso in cui questi materiali prendano fuoco la fiamma si estingue in breve tempo.



Contattaci per individuare la bacheca più adatta al tuo utilizzo


Contattateci per maggiori informazioni e preventivi!

Leave a Reply