E’ nato il polo mondiale per lo sviluppo del Textile


Nasce il Textile Solution Center: è il primo polo al mondo per la stampa digitale su tessuto.
Epson, in sinergia con Fot.Tex, con un investimento di circa 2 milioni di euro ha dato vita a questa iniziativa che si prefigge di portare il Textile Solution Center ad essere un punto di riferimento di chi opera o vuole operare nel mondo della stampa digitale si tessuto.
Il centro dedicherà anche importanti risorse alla collaborazione con diverse strutture universitarie e centri di formazione privati per arrivare a formare le nuove generazioni di professionisti.
Per competere a livello mondiale non basta avere a disposizione le migliori apparecchiature tecnologiche, ma serve una continua attività di ricerca e sviluppo, aiutare i clienti ad affrontare le sfide poste da nuovi tessuti e lavorazioni e formare le nuove leve. Per questo motivo è stato creato il Textile Solution Center, oggi in Italia domani possibilmente anche in Europa e nel mondo.
Solo sulle basi dell’innovazione e dalle competenze si potrà creare una vera crescita per il mercato della stampa su tessuto(l’obiettivo è di riportare ai vecchi fasti la produzione tessile in generale).
Epson Textile Solution Center
Laboratorio Stampa Tessuto

Negli ultimi 10 anni la stampa digitale su tessuto è cresciuta maggiormente rispetto a quella tradizionale: nel solo distretto comasco è passata dal 2% della produzione totale al 58%, e si stima che arriverà all’81% nel 2017 (anche in questo blog avevamo già segnalato queste previsioni che in alcuni mercati, come quello statunitense, sono già realtà).
La stampa digitale offre significativi vantaggi qualitativi ed economici, e rappresenta un fattore strategico per la produzione(è infatti possibile stampare migliaia di colori diversi), ma anche per mantenere e riportare in Europa attività o lavorazioni che sono state spostate all’estero.
Il Textile Solution Center ha tra gli obiettivi primari di diventare il punto di riferimento per sperimentare la stampa digitale, a beneficio degli operatori di settore.

Il centro si estende su una superficie di 3000 metri quadrati e si sviluppa su due livelli; al piano terra ci sono le aree di stampa digitale, dove è possibile sperimentare l’intero ciclo; al primo piano il centro invece espone i tessuti stampati, uno showroom dove poter valutare il prodotto finito, la qualità e le potenzialità di questa nuova tecnologia.
Destinatari del Textile Solution Center sono le aziende che stampano tessuti, che possono valutare le potenzialità del rivoluzionario processo o, se già in uso, la possibilità di sviluppare un campionario(per poi decidere o meno di produrre su larga scala). L’idea è anche quella di ampliare la proposta rivolgendosi ai designers, agli uffici stile delle aziende di moda e alle scuole specializzate.
Il campo d’applicazione del resto è davvero molto vasto: non solo abbigliamento e sportswear ma anche homewear, cartellonistica, bandiere, vetrinistica, interior design e tanto altro.