Il fenomeno del momento? Il commento facile!

Ed è proprio nei momenti di maggior difficoltà, che ognuno di noi tira fuori il meglio di sé!
Magari si prestasse un po’ di attenzione in più a quella vocina … si proprio la sua, quella del nostro Grillo Parlante.
In questo periodo di restrizioni… fortuna che le libertà non intaccate siano quelle di parola, ma soprattutto di scrittura. Ed ecco che si assiste al festival delle lingue, anzi delle dita biforcute!
Ne abbiamo lette davvero di ogni e soprattutto non si è risparmiato nessuno, a prescindere dall’ambito, dal settore o dal ruolo… della serie “Tu sei buono e ti tirano le pietre, sei cattivo e ti tirano le pietre uguale”.
Quindi, Fu vera gloria? Ai posteri l’ardua sentenza.

Il dato di fatto è che piovono insulti, giudizi, recensioni, cattiverie gratuite di qualsiasi genere, come se non ci fosse un domani. Sarà forse l’effetto di questo isolamento forzato, che determinati soggetti danno sfoggio di immane solidarietà, slanci di puro altruismo e savoir-faire da vendere?




Lanciamo, quindi, lo slogan: Lo sfogo della quarantena? Sfogarsi con la tastiera.
E’ bell a parlà
Il cervello, la testa serve, non solo per dividere le orecchie ma anche per connettere i NEURONI, cioè per far funzionare la mente…
massima/cit. Vincenzo De Luca Presidente Regione Campania.
Ma ecco un appello accorato, possibile soluzione, ci auspichiamo, utile, a mitigare l’impeto d’ira di qualche utente particolarmente fumantino:


  • cantare a sqarciagola 7 canzoni al giorno, eviterei “L’Italiano” di Toto Cotugno e “Ciao Mamma” di Jovanotti, tanto non ci crede nessuno;
  • ballare latino americano, almeno 5 volte al giorno, in assenza di partner va bene utilizzare una scopa;
  • netflix e camomilla quanto basta;
  • cucina 2 crostate a settimana, fortemente consigliato abbondare con lo zucchero, meglio di canna.


  • In ultimo, ma non per importanza, visto che per questo virus non basta prendere il Norton, #staiacasa ma soprattutto #staisoft!


    Scopri le nostre soluzioni utili per la FASE 2 dell’emergenza sanitaria: emergenza covid-19

    Le attività riaprono…non farti trovare impreparato! Approfitta anche del credito di imposta riservato agli acquisti di dispositivi di protezione e strumenti per mettere in sicurezza la tua attività… Vai all’articolo dedicato alla FASE 2