Sagome personalizzate: dal pannello all’espositore


Le sagome personalizzate sono un mezzo di comunicazione semplice ma dal grande impatto visivo.
Possiamo sostenere che sono l’evoluzione di un semplice pannello stampato: da rendere autoportante e da caratterizzare con un design
particolare, possibilmente inedito, per ottenere un espositore pubblicitario efficace ed accattivante.

In queste realizzazioni l’idea è tutto, soprattutto se siete alla ricerca di un effetto sensazionale.
E’ possibile partire da displays più o meno semplici, spaziando fino ad arrivare ad espositori esclusivi e più elaborati.
Tramite queste sagome personalizzate si ottengono così elementi promozionali empatici e coinvolgenti, le troviamo nei punti vendita, negli stand, nei locali, nei centri commerciali e nelle vetrine.

In contesti commerciali la sagoma pubblicitaria ricrea per esempio le sembianze dei prodotti o del brand da promuovere, ma non vi sono limiti alla fantasia.

Un altro grande classico è anche la riproduzione in formato reale delle sagome dei testimonial famosi, situazione ripresa spesso anche in ambito privato e ludico dove vengono, partendo da fotografie di persone, create sagome a grandezza naturale (per lo più “vuote” in corrispondenza del viso per poi metterci la faccia in “carne e ossa”) da esporre in occasioni di feste, matrimoni, anniversari e ricorrenze in generale.

Con lo stesso principio delle sagome grande formato si eseguono, in formato mignon, anche prodotti come premi, trofei, gadget, oggetti ricordo,

Non ci sono quantitativi minimi: si tratta di commesse attuabili sia per pezzi unici o pochi prototipi che per tirature più consistenti. Questo, in sintesi, il modus operandi: briefing – progettazione – produzione.
Per la perfetta riuscita di questi displays sono necessarie le seguenti tecnologie:

Stampa diretta


La materia prima scelta per la sagoma si presenta in partenza sotto forma di grandi lastre rigide (pannelli) che vengono stampate direttamente, grazie alla tecnologia della stampa diretta UV. L’inchiostro in pratica viene posato direttamente su tale materiale e fissato grazie ad apposite lampade. La qualità è davvero ottima, sia a livello di definizione che di durata.

Taglio automatico


Per passare dalla lastra stampata (pannello) su cui sono annidate le grafiche, al prodotto finito (la sagoma appunto) entrano in gioco specifici plotter in piano in grado di tagliare, fresare, forare, incidere, etc.


Una volta individuata la creatività da sviluppare, la progettazione non può esimersi dalla giusta scelta del materiale, anche in funzione di budget, dimensioni e collocazione (indoor/outdoor).
Per allestimenti idonei va scelto un materiale adatto, con uno spessore adeguato e con in dotazione il giusto basamento, solo così si può ottenere un espositore bello e stabile allo stesso tempo.
I cosidetti pannelli sandwich sono molto usati in queste realizzazioni.
Leggerezza, rigidità, lavorabilità, resistenza sono alcune delle loro principali caratteristiche che li fanno apprezzare.
Ne esistono varie tipologie a seconda della destinazione uso, con spessori variabili (i più usati sono il 10 e il 19 mm).
Legno, cartone, plexiglas, alluminio composito, polipropilene alveolare, forex individuano ulteriori possiblità costruttive.
I piedini di sostegno , spesso, vengono fatti dello stesso materiale della sagoma e proporzionati alle dimensioni della stessa. Per i formati più grandi e per installazioni outdoor si può ricorrere anche a veri e propri piedistalli zavorrabili.

Presentateci le vostre idee di sagome personalizzate, riceverete rapidamente un feedback per fattibilità e prezzo.


Contattateci per informazioni e preventivi

Leave a Reply